Vivi li hanno presi, vivi li rivogliamo

1) Jhosivani Guerrero de La Cruz, 20 anni, tutti i giorni faceva 4 km a piedi, all’andata e al ritorno, per andare a scuola

2) Luis Angel Abarca Carillo, giovane affettuoso, militante della Casa dell’Attivista

3) Marco Antonio Gomez Molina, detto il TunTun, appassionato del rock pesante

4) Saul Bruno Garcia, figlio di una contadina, casinaro fino all’ultimo eccesso

5) Jorge Antonio Tizapa Legidegno, 20 anni, amante del campo
6) Abel Garcia Hernandez, 19 anni, indigeno figlio di contadini, bassetto, magrolino
7) Carlos Lorenzo Hernandez Mugnoz, detto “Fagiolino”, un chiacchierone di 19 anni
8) Adan Abrajan de La Cruz, 20 anni, già veterano della squadra di calcio del Fortin de Tixtla
9) Felipe Arnulfo Rosa, con una cicatrice nella nuca, 20 anni, contadino figlio di indigeni
10) Emiliano Alen Gaspar de La Cruz, detto il “Pila”, ordinato, minuzioso e militante della Casa dell’Attivista
11) Cesar Manuel Gonzalez Hernandez, 19 anni, detto il Marinela, perche’ una volta ha occupato un furgone della ditta Gelati Marinela per andare alla manifestazione
12) Jorge Alvarez Nava, 19 anni, contadino detto il Chavelo, anche lui della Casa dell’Attivista
13) Jose Eduardo Bartolo Tlatempa, 17enne figlio di un muratore, con il sogno di diventare maestro
14) Israel Jacinto Lugardo, 19 anni di Atoyac, detto Chukito, robusto e col nasone
15) Antonio Santana Maestro, un giovane detto il “Copy” per la veloce capacità d’apprendimento dimostrata nella Casa dell’Attivista
16) Cristian Tomas Colon Garnica, 18 anni, figlio di un bracciante di Oaxaca
17) Luis Angel Francisco Arzola, 20 anni, serio, silenzioso e lavoratore
18) Miguel Angel Mendoza Zacarias, 23 anni, generoso, prima di studiare faceva il barbiere
19) Benjamin Ausencio Bautista, 19 anni, già era stato educatore comunitario
20) Alexander Mora Venancio, 19 anni, contadino figlio di contadini, con l’ostinata idea, fin da bambino, di diventare maestro
21) Leonel Castro Barca, figlio di una casalinga e un contadino, con la voglia di diventare maestro per mandare avanti la famiglia
22) Everardo Rodriguez Bello, detto Shaggy, casinaro e pronto a fare a pugni se necessario…
23) Doriam Gonzalez Parral, 19 anni, così bassetto da sembrare un bambino, con un fratello nella stessa scuola, anche lui sequestrato
24) Jorge Luis Gonzalez Parral, 21 anni, detto il Kinder, fratello di Doriam
25) Marcial Pablo Baranda cugino di Doriam e Jorge Luis, indigeno bilingue di 20 anni
26) Jorge Anibal Cruz Mendoza, detto il Chivo, silenzioso, serio.
27) Abelardo Vasquez Peniten, partecipante della Casa dell’Attivista, capocannoniera nella squadra di calcio
28) Cutberto Ortiz Ramos, detto il Kommander per la faccia cattiva che ha, però è solo apparenza…
29) Bernando Flores Alcaraz, 21 anni, la versione in miniatura, identica, del padre, un contadino
30) Jesus Jovany Rodriguez Tlatempa, 21 anni, il maggiore di 4 fratelli, l’unico appoggio della madre
31) Mauricio Ortega Valerio, detto Espinosa perche’ assomiglia al celebre cantante messicano Espinosa Paz
32) Martin Getsemany Sanchez Garcia, 20 anni, quinto di 8 fratelli, tifoso del Cruz Azul
33) Magdaleno Ruben Lauro Villegas, indigeno bilingue, viene dalla Montagna
34) Giovanni Galindo Guerrero, 20 anni, detto SpiderMan, perche’ quando corre salta come l’uomo ragno
35) Jose Luis Luna Torres, giovane silenzioso di Morelos, detto il Papero
36) Julio Cesar Lopez Patolzin, 25 anni, sempre appartato con il suo gruppo, non si mischia molto con gli altri più giovani
37) Jonas Trujillo Gonzalez, alto, chiaro e grosso, un giovane della Costa
38) Miguel Angel Hernandez Martinez, detto Scarpetta, 27 anni, sempre aiutando ai più piccoli
39) Cristian Alfonso Rodriguez, 21 anni, appassionato di danza folcloristica
40) Jose Angel Navarrete Gonzalez, 18 anni, detto il Pepe, calciatore nato
41) Carlos Ivan Ramirez Villareal, 20 anni, detto il Diavolo ma in realtà è un ragazzo tranquillissimo
42) Jose Angel Campos Cantor, 33 anni, il più grande del gruppo e della Scuola
43) Israel Caballero Sanchez, giovane con lo stesso sogno di tutti: diventare maestro in un villaggio di contadini

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *