Antifascismo e campagna elettorale

Le
Madri per Roma Città Aperta invitano a NON
votare la candidata del PdL Renata Polverini  

 

Il partito "La Destra" ha aperto
ufficialmente la propria campagna elettorale con Francesco Storace e Renata
Polverini. Dal sito Atuttadestra.net
sul tema della campagna elettorale si può avere l’idea delle formazioni di
destra che ruoteranno intorno più o meno dichiarate alla candidata Polverini
per la presidenza della Regione Lazio. Oltre alle dichiarazioni esplicite della
Destra di Storace, che  si candida come
capolista in tre circoscrizioni: a Roma, Frosinone e Latina, dell’MPI di
Daniela Santanche, alleato con Fiamma Tricolore di  Luca Romagnoli per le regionali, anche
l’appoggio di Casa Pound di Gianluca Jannone 
e di  Foro 753 di Stefano Conti
segretario provinciale dell’UGL
telecomunicazioni

Molti sostenitori della Polverini ostentano
in diverse occasioni il saluto romano: Teodoro Buontempo, il presidente de La Destra, il partito di
Francesco Storace così come Fabio Sabbatani Schiuma coordinatore regionale
dell’Mpi, il portavoce del Popolo di Roma, Giuliano Castellino e Gianluca
Iannone di Casa Pound.

E ancora per il  listone del candidato vincente,  l’offerta a Isabella Rauti fondatrice con il
padre di Fiamma Tricolore in cui è rimasta attiva fino al 2003, entusiasta
sostenitrice dell’azione di emancipazione femminile svolta dal fascismo,
citando il protagonismo e la militanza delle donne fasciste, dai fasci
femminili alle ausiliarie della Repubblica Sociale Italiana di Salò.

Le donne del Comitato Madri per Roma Città
Aperta ritengono la candidatura di Renata Polverini, sostenuta da queste
formazioni e da queste persone una minaccia ulteriore alla democrazia della
nostra regione, dopo l’elezione come sindaco di Roma di Alemanno, acclamato sul
Campidoglio con il saluto romano.

Da queste persone orgogliose di essere
fascisti e mai dissociate dalle forme fasciste dell’intolleranza e del
razzismo, non possono nascere programmi e politiche sociali, culturali ed  economiche improntate al riconoscimento dei
diritti di ogni cittadino e abitante della nostra città e regione,
all’emanazioni di leggi improntate su principi costituzionali nati dalle lotte
antifasciste che fin dal suo primo manifestarsi si opposero ai regimi nazisti e
fascisti.

 

Comitato Madri per Roma Città Aperta

madrixromacittaperta@libero.it

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *