“Solo schegge di fascismo?”- Sala Renato Biagetti- Città dell’Altraeconomia 30 gennaio 2008

Solo schegge di fascismo?

Riflessioni a più voci sul
significato dell’antifascismo oggi a Roma

Il 30 gennaio alle ore 17
Presso la Sala della Città dell’Altraeconomia
,

Intitolata recentemente dal Sindaco Veltroni a Renato
Biagetti, giovane accoltellato mortalmente
a Focene all’uscita di un concerto organizzato dalla sinistra, si terrà un
incontro sul tema: “Solo schegge di fascismo?”

per dare voce a riflessioni sugli avvenimenti accaduti a
Roma negli ultimi anni.

L’assassinio di Renato, le aggressioni
ad omosessuali e a transgender , le
aggressioni contro studenti nelle scuole romane, le aggressioni in occasione di
concerti, le aggressioni a centri
sociali, a gruppi di immigrati da parte di gruppi neofascisti e di quanti a
quelle parole d’ordine e modalità di intervento si rifanno delineano il
diffondersi proprio fra i più giovani di comportamenti che rifiutano i valori
della democrazia, della tolleranza e della civile
convivenza e una preoccupante riduzione degli spazi democratici della vita
quotidiana della nostra città.

All’incontro del 30 gennaio 2008, che
raccoglie un appello lanciato alla Casa
della Memoria dall’ANPI e da alcune associazioni studentesche e sottoscritto
da numerose personalità del mondo della cultura e della politica,
parteciperanno:

Alessandro Portelli, delegato del Sindaco di
Roma alla memoria,

Rosario Bentivegna, medaglia d’oro della
resistenza,

Federica Pezzoli,
Responsabile trans, laicità e multiculturalità per Arcigay Roma

Haidi Giuliani, senatrice

Associazione verità per Aldro, sezione Roma

Le ribellule

Studenti auto-organizzati

studenti delle scuole superiori e
dell’università.


L’incontro è il primo appuntamento di un programma di interventi organizzato
dal comitato Madri per Roma città Aperta per contrastare la diffusa
indifferenza e sottovalutazione, anche
istituzionale, per quanto sta
accadendo nella città.
Il comitato si è costituito intorno a Stefania, madre di Renato Biagetti,
che, come altre madri nel mondo, vuole
che da un dolore immenso e
insopportabile scaturisca un impegno altrettanto forte di ritorno alla vita
perché questi episodi non possano più ripetersi.

Madri per Roma Città Aperta

Sala Renato Biagetti, Città
dell’Altraeconomia, Largo Dino Frisullo
Ex Mattatoio, Testaccio. Roma

This entry was posted in Le iniziative delle Madri per Roma Città Aperta. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *