16 marzo 2003 Davide Cesare Dax

perche lui?lui era un ragazzo fortunato , una di quelle poche persone che aveva la famiglia unita con papà e mamma che giurando amore davanti all altare portano avanti finchè morte non li separi. lui aveva una figlia che lo adorava e riponeva la sua vita nel suo pugno, sempre chiuso xk doveva lottare ogni giorno.. ma forse anche perchè lo sterzo del suo camion era troppo duro da tenere con il solo palmo. la figlia gli assomiglia molto. destino?
si perché ora lei ha il compito di vivere anche per lui ..lui che in carne ed ossa non ce … ma non ci ha lasciati perché lui é in ogni bandiera rossa al vento. lui é in ogni pugno chiuso che schiaccia ogni punto nero che gira per questo povero paese. lui é davide.. il mio grande papà.
(Jessica)

This entry was posted in Memoria. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *